Percorso


Translator



Mappa Webcam





News-Letter



WebCam Appennino




Capranica Prenestina

Webcam Appennino Centrale - Capranica Prenestina

 

Capranica Prenestina è un comune italiano di 351 abitanti della provincia di Roma nel Lazio.

 Geografia

Il comune sorge sulla dorsale dei Monti Prenestini che raggiungono e superano i 1200m con il Monte Guadagnolo ad est di Roma, dove è posta l'omonima frazione di Guadagnolo che rappresenta il centro abitato non comunale più alto del Lazio. Il territorio è in gran parte montano e ricoperto di boschi. D'inverno è sovente presente la neve, spesso con buoni accumuli.

 Descrizione

Il capoluogo comunale sorge in posizione panoramica ed è costituito dal nucleo storico del castello di pianta circolare, in cui le vecchie case e le antiche costruzioni (chiese e palazzi) si stringono sugli stretti viottoli e le gradinate del borgo, e da poche altre abitazioni in stile moderno che sono in prossimità della circolare piazza Pietro Baccelli o leggermente fuori dall'abitato in direzione della via Capranica Prenestina.

Nella parte storica del paese è degna di menzione la Chiesa della Maddalena, dominata dall’elegante ed originale “Cupolino” che gli studiosi attribuiscono alla scuola del Bramante.

Altro gioiello architettonico di Capranica Prenestina, è il solenne palazzo Capranica, oggi Barberini, che spicca per imponenza sulla compatta struttura edilizia del borgo. Il Palazzo sorge su antiche preesistenze medioevali di cui ancora si conservano testimonianze nella struttura interna, mentre all’esterno conserva ancora intatta la sua nobile struttura cinquecentesca elegantemente articolata tra fitta tessitura in pietra calcarea bianca.

L'edificio, sede del Comune, ospita negli ultimi due livelli il Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini, nato dalla necessità di un rilancio del turismo culturale ed ambientalista, per una divulgazione e conoscenza del patrimonio ambientale e culturale della zona. Nei limiti amministrativi comunali troviamo il Santuario della Mentorella che fu meta più volte del Beato Giovanni Paolo II.


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.